forum

Forum Pinel

cos'è il Forum

Il Forum per la Ricerca Biomedica, il progetto del Censis su Sanità, salute e ricerca, promuove ogni anno studi, pubblicazioni, confronti pubblici e seminari specialistici rivolti ai referenti politici, istituzionali, scientifici professionali e sociali. Gli studi, ed in particolare il Monitor annuale, affrontano i temi della cultura diffusa rispetto alla salute, alla sanità e alla ricerca, dello sviluppo scientifico e tecnologico sulle malattie e le cure, della regolazione dei consumi sanitari, della bioetica, della formazione degli operatori, della comunicazione e del marketing sanitario, del valore del farmaco.

chi siamo

Il Forum per la Ricerca Biomedica nasce nel 1992 per iniziativa dell'Università di Milano, del Censis, di Farmindustria e di alcune industrie farmaceutiche, con lo scopo di contribuire allo sviluppo della salute e della sanità in Italia, attraverso la ricerca e il confronto tra i principali soggetti istituzionali, scientifici, politici, professionali e sociali del settore.

La strumentazione utilizzata va dalla ricerca socio-economica, all'analisi statistica, a quella sociologica, al confronto e alla concertazione tra i referenti del comparto, alla comunicazione pubblica.

Le tematiche affrontate fino a oggi hanno riguardato:

le motivazioni

Sin dal suo avvio, alla fine del 1991, quando si svolse il primo convegno organizzato dall'Università di Milano su iniziativa di alcuni esponenti del mondo accademico e di quello industriale, alla base del lavoro del Forum per la Ricerca Biomedica stà una serie di motivazioni:

le fasi dello sviluppo

A seguito del Convegno di Milano del 1991, promosso dalla Università di Milano, e della nascita della Associazione denominata "Forum per la Ricerca Biomedica", la Fondazione Censis viene coinvolta come attuatore del Programma di lavoro definito dai soci fondatori e dal Consiglio Direttivo.

Per tutta la prima fase, dal 1991 al 1999, i lavori si svolgono prevalentemente in forma seminariale, sulla base di documenti scientifici predisposti dal Censis e con la partecipazione alla discussione di pochi e qualificati referenti istituzionali e scientifici.

Le tematiche affrontate in quel periodo sono attinenti al tema della ricerca biomedica, dai Comitati di Bioetica, alle collaborazioni tra industria e università, alla autorizzazione della sperimentazione clinica.

Dal 1994-1995 i processi di riassetto della finanza pubblica e della spesa sanitaria spingono nella direzione dell'allargamento degli interessi del Forum allo studio dei temi dell'economia sanitaria e della regolazione dei consumi, ed ad un primo impegno in iniziative pubbliche di presentazione dei risultati dei lavori svolti.

Tra il 1998 ed il 1999 matura una svolta che apre una seconda fase, caratterizzata dallo spaziare da un lato su tematiche di fine-tuning regolatorio, dalle linee guida, all'autoregolazione del paziente, alle politiche per le biotecnologie, e dall'altro di maggiore impatto sociale e politico, con l'avvio del Monitor Biomedico, programma originale ed esclusivo di monitoraggio della cultura sanitaria diffusa e della qualità percepita dei servizi sanitari in Italia.

In questa seconda fase (1999-2007) vengono aperti anche nuovi fronti di attenzione sul versante dei comportamenti degli operatori ed in particolare dei medici, e su quello della comunicazione sulla salute nelle sue varie accezioni, dai mass-media al face to face.

Dal 2001 si avvia l'esperienza della Consulta istituzionale, per la formulazione di analisi di impatto politico sulle questioni sanitarie e del farmaco, attraverso lo strumento della consultazione seminariale e della diffusione di brevi Position paper tra i referenti politici ed istituzionali.

Nel 2004 viene realizzato un sito web dedicato, www.forumbm.it, e si dà continuità annuale alle analisi sulla comunicazione.

i vantaggi competitivi

Il Forum detiene un ruolo significativo nell'ambito del dibattito su sanità, salute e ricerca biomedica rispetto al quale gli viene riconosciuta la capacità di anticipare i cambiamenti dello scenario di riferimento e la costellazione dei problemi all'ordine del giorno.

Vantaggi competitivi e intuizioni metodologiche, che costituiscono il patrimonio consolidato del Forum per la Ricerca Biomedica, sono:

I risulati positivi raggiunti, sia dal punto di vista qualitativo che da quello quantitativo, sono riassumibili come segue:

gli obiettivi di oggi

Il Forum si trova oggi ad operare in un contesto caratterizzato da:

Queste motivazioni spingono il Forum ad intensificare i propri sforzi nel promuovere studi e riflessioni approfonditi sulla ricerca biomedica, sul suo sviluppo e sulla relativa regolamentazione, sulla sanità e sulla salute, a organizzare scambi d'informazioni ed esperienze sui medesimi temi, ad occuparsi della formazione e della mobilità dei ricercatori biomedici e promuovere la collaborazione tra diversi soggetti istituzionali, del mondo accademico e di quello industriale, nonché dell'associazionismo e delle organizzazioni del settore.

la consulta istituzionale

La costituzione nel 2001 di una Consulta istituzionale nell'ambito del Forum per la Ricerca Biomedica, risponde dalla necessità di rendere più solide le attività di consultazione e diffusione dei risultati del lavoro condotti presso i referenti più qualificati e autorevoli.

Il lavoro della Consulta è finalizzato infatti a promuovere confronti tra rappresentanti istituzionali, politici, scientifici, professionali e sociali, della salute e della ricerca biomedica ed a produrre testi di riflessione indirizzati alle istituzioni.

La composizione della Consulta Istituzionale

namoposto
Augustio BattagliaRegione Lazio
Andrea BianchiMinistero dello Sviluppo Economico
Amedeo BiancoFnomCeo

Marco Campari KPMG Avisory SpA Cinzia Caporale | Comitato Nazionale di Bioetica Franco Caprino | Federfarma Ivan Cavicchi | Ministero della Salute Antonella Cinque | Aifa Cesare Cislaghi | Agenzia Servizi Sanitari Regionali Mario Condorelli | Irccs Multimedia di Milano Luciano Criscuoli | Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca Claudio De Giuli Ministero della Salute Francesco De Lorenzo | Aimac Claudio De Vincenti | Ministero dell'Economia Maria Paola Di Martino Ministero della Salute Carlo Donati | Ministero della Salute Nicola Falcitelli | Fondazione Smith Kline Mario Falconi | Fimmg Riccardo Fatarella | Università di Roma La Sapienza Elio Guzzanti | Fondazione Serono Stefano Inglese | Ministero della Salute Giacomo Leopardi | Fofi Rita Levi Montalcini | Senato della Repubblica Mimmo Lucà XII Commissione Affari Sociali - Camera dei Deputati Nello Martini Aifa Francesco Massicci | Ministero dell'Economia e delle Finanze - Rcs Giacomo Milillo | Fimmg Giovanni Morrone | Crui Luigi Paganetto | Enea Filippo Palumbo | Ministero della Salute Angelo Rossimori | Istituto Tecnologie Biomediche - CNR Leonardo Santi | Comitato Nazionale Biosicurezza e Biotecnologie Vittorio Silano | Ministero della Salute Federico Spandonaro | Università di Roma Tor Vergata Marco Trabucchi Società Italiana di Gerontologia e Geriatria Livia Turco | Ministero della Salute Stefano Vella | Istituto Superiore di Sanità Giovanni Zotta Ministero della Salute

i sostenitori

Consiglio Direttivo del Forum per la ricerca biomedica 2007-2009

namoposto
Giuseppe De Rita(Presidente) - Censis
Umberto Mortari(Vicepresidente) - Farmindustria
Carla Collicelli(Segretario Generale) - Censis
Mario CondorelliIrccs Multimedia di Milano
Francesco CuccurulloConsiglio Superiore di sanità
Sergio DompéFarmindustria
Enrico GaraciIstituto Superiore di Sanità
Paolo GrilloSerono Spa-Affiliata di Merck Serono S.A.
Teresita MazzeiSocietà Italiana di Farmacologia
Bernard MilletLaboratoires Servier
Angelos PapadimitriouGlaxoSmithKline
Guido RasiAifa
Maria Pia RuffilliPfizer
Pasquale SpinelliFederazione Italiana delle Società Medico-Scientifiche

Assemblea dei soci 2007

Ricerche e Analisi

Ogni anno, il Forum per la Ricerca Biomedica pubblica, per i tipi di Franco Angeli e in una collana dedicata, uno o più libri con i risultati delle attività di ricerca e di analisi condotte. Uno sforzo di sintesi e reporting che offre ad addetti ai lavori, studiosi, giornalisti, professionisti della salute e della sanità, riassunti e spiegati, contenuti utili per la loro professione e dati di ricerca originali ed aggiornati. E’ possibile richiedere on line una copia del volume

Comunicati stampa

In questa sezione, i giornalisti possono trovare i comunicati stampa relativi alle ricerche ed alle altre attività realizzate dal Forum per la Ricerca Biomedica. Nel resto del sito è comunque possibile reperire dati, spunti ed intere ricerche, nel caso in cui vi sia l'esigenza di approfondire tematiche relative alla domanda di salute, ai consumi sanitari, alle politiche sanitarie e farmaceutiche, al federalismo e più in generale alla salute e al benessere. Grazie alle preziose indagini del Forum per la Ricerca Biomedica, condotte a cura della Fondazione Censis tra cittadini e addetti ai lavori, i professionisti dell'informazione hanno a loro disposizione un materiale ricco di informazioni e notizie del settore della salute e della sanità

Rassegna stampa

Gli elenchi che seguono raccolgono gli articoli e i servizi tratti o ispirati alle ricerche del Censis - Forum per la Ricerca Biomedica nel corso degli ultimi anni